Voltologia e psicofisionomia

VOLTOLOGIA® – PSICOFISIONOMIA INTEGRATA
VISO – CORPO – CARATTERE

La formazione del carattere avviene nel corso delle esperienze emotive e di relazione con l’ambiente, che il bambino affronta nei primi anni di vita e che poi consolida nella sua evoluzione.
Le modalità difensive ed espressive che l’individuo ha attuato nel corso del suo sviluppo e che ne costituiscono il carattere, si manifestano sia a livello psicoemotivo (nell’espressione delle emozioni e nei comportamenti), che a livello fisico (nella struttura del viso e del corpo), che attraverso le posture e i movimenti.
Sulla costituzione corporea geneticamente determinata, che forma la componente ereditaria, vengono infatti a sovrapporsi le difese caratteriali, in funzione delle esperienze di vita, diverse per ogni individuo, che influiscono in modo determinante sulla struttura del corpo e sul suo atteggiamento; i conflitti emotivi vengono somatizzati sotto forma di blocchi energetici a livello dei diversi distretti corporei.
Costituzione e carattere si plasmano per ognuno in modo diverso e unico. E’ tuttavia possibile ricondurre questa molteplicità di elementi a cinque modelli bioenergetici, dalla cui evoluzione sono sorte cinque tipologie e le loro varianti.
Partendo infatti dall’analisi bioenergetica, che ha identificato alcune tipologie caratteriali di base, c’è stata una evoluzione che ha integrato e ampliato gli aspetti presi in esame nella lettura del corpo e nell’analisi del carattere. In particolare la ricerca si è orientata a stabilire una connessione tra gli studi fisiognomici del viso e gli aspetti energetici del corpo, creando una sintesi rappresentata dalla “Psicofisionomia integrata viso, corpo e carattere”.
L’aspetto morfologico del viso non va visto in modo disgiunto dal corpo. Infatti non dobbiamo dimenticare l’unità funzionale psicosomatica del viso, del corpo e del carattere: i lineamenti del viso e la sua mimica, il corpo, i suoi gesti, l’andatura, la respirazione, tutto parla, tutto ci fornisce informazioni complementari sul vissuto di ogni persona.
Inquadrando una persona all’interno di una tipologia, in funzione dei suoi vissuti, del suo corpo, del suo viso e del suo carattere, è possibile formulare una utile griglia psicosomatica di riferimento. Ogni tipologia rappresenta la sintesi di un comportamento (carattere) e di un corpo.
Occorre sottolineare che non esistono tipologie “pure”: ognuno di noi possiede quasi sicuramente una tipologia mista, con una prevalenza più spiccata di un tipo o dell’altro; ma mettendo in relazione questi aspetti, il viso con il corpo, l’espressione con i gesti e gli atteggiamenti, si può effettuare un’ipotesi sulle tendenze caratteriali della persona.
Per quanto riguarda la terminologia scelta per definire ogni tipologia, è stata individuata, ai fini della chiarezza, una doppia definizione: una più somatica, che cioè fa riferimento alle caratteristiche fondamentali del corpo, l’altra più psicologica, che si riferisce all’aspetto psicoemotivo.
Argomenti che descrivo e approfondisco in seminari, corsi e consulenze.

S.P.I. SOCIETA’ DI PSICOFISIONOMIA INTEGRATA VISO – CORPO – CARATTERE
La S.P.I. fondata nel 1998, è un’associazione culturale e scientifica senza fini di lucro, che si propone di promuovere e incrementare lo studio, la sperimentazione e lo sviluppo e la diffusione della psicofisionomia integrata all’aspetto corporeo, psicologico e caratteriale della totalità dell’individuo, per la formulazione di ipotesi diagnostiche rivolte allo studio e alla cura della salute psicofisica della persona.
Attività svolte dalla S.P.I.
– Corsi di formazione sul linguaggio del corpo e del viso rivolto a chi desidera progredire nella propria crescita personale e a coloro che svolgono attività professionali nell’ambito educativo, commerciale, psicologico.
– Consulenze aziendali soprattutto per ottimizzare i ruoli all’interno della azienda
– Consulenze per le coppie
– Iter formativo in PSICOFISIONOMIA